Traduzioni come processo

l

Briefing

Durante un colloquio iniziale comprendiamo le esigenze del cliente, acquisiamo informazioni e raccogliamo il materiale. Al termine dell’incontro redigiamo un elaborato scritto – detto brief – che espone in forma chiara, concisa e completa i punti salienti emersi in fase di colloquio.

Z

Acquisizione dei testi

I nostri strumenti informatici ci permettono di acquisire i testi direttamente dai file sorgenti, siano essi fogli di Excel, presentazioni in PowerPoint o documenti di Word. Possiamo acquisire anche intere stringhe di codice HTML o tag SEO, rispettandone la formattazione. Se necessario, il Reparto grafico estrapola le didascalie presenti nelle immagini.

Reperimento delle risorse

In questa fase verifichiamo la disponibilità, la completezza e l’adeguatezza delle risorse necessarie alle traduzione, ad esempio i glossari specialistici. Laddove manchino, sarà nostra cura reperirle nel minor tempo possibile.

Assegnazione dell'incarico

Il project manager seleziona il traduttore madrelingua in base al suo settore di specializzazione e alla combinazione linguistica. Dopo avergli commissionato il lavoro, informa il cliente sullo stato di avanzamento del progetto e controlla il rispetto delle scadenze.

Traduzione

Mentre le traduzioni scientifiche, tecniche, giuridiche ed economiche richiedono la massima fedeltà all’originale – senza tuttavia limitarsi a una sostituzione “meccanica” dei termini tra le due lingue – le altre necessitano di un processo di adattamento che inizia con la ricostruzione delle intenzioni dell’autore. Una traduzione non può dirsi compiuta finché il testo non suscita nel lettore i medesimi effetti di quello di partenza nei confronti dei suoi fruitori originari. Anche in questo sta la bravura dei nostri professionisti.

s

Revisione specialistica

Su richiesta del cliente o per argomenti di notevole complessità, sottoponiamo il testo alla revisione di un esperto, anch’egli madrelingua. In genere la revisione si concentra sull’uso appropriato della terminologia tecnica.

Editing o cross-check

I nostri revisori editoriali rileggono più volte il testo alla ricerca di eventuali omissioni, ambiguità e incongruenze. Successivamente verificano l’applicazione degli standard editoriali del settore, ad esempio controllano il corretto uso delle abbreviazioni, importantissime per i testi giuridici. L’editing non va confuso con il post-editing, che implica una rielaborazione linguistica del testo volta a renderlo più adatto al lettore tramite opportune rivisitazioni dello stile e della terminologia.

Proofreading

È la fase finale, ma non per questo la meno importante. I proofreader correggono eventuali refusi ed errori – siano essi ortografici, di sintassi o di concordanza – senza trascurare l’impaginazione.

Richiedi un preventivo gratuito!

Richiesta preventivo